Un sollievo in Emilia dopo una mattinata difficile sull’autostrada A22 a causa di un maxi tamponamento causato dalla nebbia. Fortunatamente, il bilancio dei feriti si ferma a 25, con 11 persone condotte in ospedale di Carpi per controlli di bassa gravità e altri 9 al Policlinico di Modena. Tre pazienti, in condizioni leggermente più gravi, sono stati presi in carico negli ospedali di Baggiovara, Carpi e Mantova. Due casi più critici sono stati urgentemente trasportati in strutture specializzate.

In un incidente separato, purtroppo, si è verificato il decesso di un camionista di 43 anni, cittadino albanese residente a Cuneo, coinvolto in un tragico incidente al chilometro 308 in direzione Nord. Le autorità locali, tra cui i vigili del fuoco di Modena, la polizia stradale e il servizio di emergenza 118, sono intervenute prontamente per gestire la situazione.

Oltre ai disagi sull’A22, si è verificato un ulteriore incidente sull’A1 tra Reggio Emilia e Modena, causando ulteriori rallentamenti. Tuttavia, con il lavoro incessante di soccorritori e autorità, l’A22 è stata gradualmente riaperta poco prima delle 15, dopo la chiusura temporanea di un tratto di 70 chilometri a causa dei tamponamenti dovuti alla nebbia tra Reggiolo e Carpi. Siamo lieti di informare che anche l’allacciamento tra l’A1 Milano-Napoli e l’A22 è stato ripristinato, contribuendo a migliorare la circolazione nella regione.